My Cart
0,00
My Cart
0,00

Scopri l'Olio Extra Vergine di oliva Biologico

Un Tesoro in Liguria

Progetto promozionale e sito web con il sostegno finanziario dell’Unione Europea e con il cofinanziamento di Italia e Regione Liguria, volto a informare il consumatore sull’olio extra vergine di oliva da Agricoltura Biologica e promuoverlo con gli operatori commerciali e dell’informazione.

Comunita Europea

Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale:
l’Europa investe nelle zone rurali

Repubblica Italiana

Nasce in luogo ricco di tradizioni e attenzione all’ambiente, dove sapori e benessere si uniscono: è l’olio extra vergine di oliva biologico.

È un prodotto certificato, che porta in sé i valori di una produzione etica, sostenibile e sicura. Biologico e rintracciato, è identificato e controllato dalla coltivazione delle olive fino al confezionamento, per tutelare consumatori, ambiente e territorio. (continua a leggere – si apre “livello 2 – a)

È biologico dall’inizio alla fine, grazie a una gestione organizzata e scrupolosa, che va dalla manutenzione del territorio fino al frantoio a impatto zero. Olive coltivate dai soci sulle tipiche “fasce  sostenute dai muretti a secco e controlli continui: qui nulla è lasciato al caso.

Un’eccellenza in cucina, capace di fare la differenza. L’olio bio è l’emblema del binomio gusto-salute: elisir di benessere e ingrediente prelibato sulla tavola e nei piatti. Offre sapori unici e impareggiabili e un eccellente standard qualitativo che si fonda sul legame, straordinario, tra cibo e territorio.

Cosa c'è dietro l'olio bio? I valori e la certificazione.

Cosa significa agricoltura biologica?

In linea generale,  significa salvaguardare l’agrosistema dall’introduzione di energia proveniente da processi industriali (industria chimica, meccanica, logistica, estrattiva), con l’obiettivo di conservare la sostanza organica nel terreno, reimpiegandola e tutelandola, creando un sistema agricolo autosufficiente e in grado di produrre alimenti di elevata qualità, prodotti nel rispetto dell’ambiente.

Sapete che ad Arnasco l’olio possiede due certificazioni?

Sì, certificazione di prodotto biologica  e certificazione di rintracciabilità di filiera ISO 22005:08

Lacertificazione è innanzitutto uno strumento di valorizzazione attiva del territorio, per mettere in pratica i principi di sostenibilità ambientale e di sicurezza alimentare.

La certificazione è un sistema che sostiene contemporaneamente gli interessi del produttore e del consumatore. La certificazione è un “ linguaggio comune” che comunica la qualità, tutelando sia chi la cerca sia chi la produce.

Tutte le fasi di produzione vengono monitorate, per garantire la qualità e l’origine del prodotto che, nel caso di Arnasco, segue le regole sia del biologico che della rintracciabilità di filiera ISO 22005:08. Il prodotto è identificato puntualmente dalla raccolta delle olive al confezionamento, seguendo precisi criteri di gestione ambientale e qualitativa.

La produzione biologica è regolamentata dall’Unione Europea che, tramite i regimi di certificazione, promuove qualità e sicurezza alimentare; per il biologico la normativa di riferimento sono i Reg. 834/2007 e 889/2008. La certificazione garantisce anche la sicurezza igienico – sanitaria dell’olio: grazie all’etichettatura è possibile per il consumatore identificare i valori aggiunti al prodotto, tra cui la produzione ecosostenibile della produzione.

Come si riesce a ottenere una produzione di olio biologico ad Arnasco?

Detta anche Pignola, l’oliva Arnasca incarna perfettamente il concetto di terroir: adattata a un territorio complesso, con scarsa piovosità e suolo roccioso, questa varietà ha dato vita a un connubio di ambiente, botanica e cultura rurale unico nel suo genere. E naturalmente vincente. Perché ad Arnasco, con il tempo e grazie a un attento lavoro sul territorio, si sono create le condizioni ideali per una produzione di olio extra vergine di oliva 100% biologica.

Qual è il segreto di questo prodotto di eccellenza?

Per cominciare, una passione centenaria: ad Arnasco l’olivicoltura esiste e da secoli e qui cresce una speciale varietà di olivo, non a caso denominata “Arnasca”

Cosa c'è dietro l'olio bio? Vi raccontiamo come lo facciamo.

Per la produzione dell’ olio extravergine di oliva biologico ad Arnasco abbiamo sviluppato un attento sistema di gestione agroambientale, basato sulla fertilità naturale del terreno, che viene mantenuta, controllata e potenziata anche alla luce dei principi dell’agricoltura simbiotica, che mira al benessere generale delle piante.

Contro i parassiti agiamo in prevenzione: così, grazie alla cattura massale abbassiamo l’infestazione del patogeno sotto la soglia del danno. Un metodo 100% naturale, che qui funziona perché le coltivazioni sono omogenee e gestite razionalmente.  Poi, un areale particolarmente felice, rivolto a mare e circondato da boschi, completa il quadro.

Dopo la raccolta, rigorosamente manuale, lavoriamo le olive entro 24 ore dal conferimento, separatamente dalle altre e con un’attenta selezione. Svogliamo analisi di conformità sia in campo e in frantoio. Valutiamo ogni lotto di olio sia chimicamente sia organoletticamente, appena lavorato e anche durante lo stoccaggio, prima del confezionamento. Perché bassa acidità, ricchezza di polifenoli ed equilibrio al palato sono le caratteristiche vincenti, e imprescindibili., dell’olio bio “Arnasca”.

La rintracciabilità qui è totale: le olive provengono esclusivamente da aziende socie, certificate e controllate. E coltivate con maestria sulle nostre “fasce”, sostenute dai tipici muretti a secco.  Questo è il nostro primo orgoglio.

Ecologici fino alla fine. Perché, siamo un frantoio a impatto zero: reimpieghiamo i residui della lavorazione (sanse e acque) nei nostri terreni, mentre il nocciolino diventa il “combustibile verde” con cui alimentiamo le nostra caldaie

Cosa c'è dietro l'olio bio? il tuo ingrediente di eccellenza in cucina.

L’olio extravergine di oliva Arnasca biologico è certamente un elisir di salute e benessere, non solo per il metodo di produzione ma anche per le sue caratteristiche intrinseche di bassa acidità e di altissimo tenore in polifenoli, antiossidanti naturali.

Ma c’è di più. L’olio bio prodotto dalla cultivar Arnasca ha caratteristiche sensoriali uniche:

  • un sapore piacevolmente amarognolo
  • un fresco retrogusto di pinolo
  • un profumo intensamente fruttato
  • grande equilibrio al palato e forte personalità

Usato come ingrediente conferisce ai piatti gusti e aromi unici, di cui ogni palato fino saprà godere. Si presta ottimamente per la preparazione del classico pesto genovese o per lo stoccafisso e le verdure ripiene. A crudo è un condimento eccellente, sulla pasta e non solo.

La ricchezza varietale dell’olivo in Italia costituisce un patrimonio immenso da custodire, che la cucina di qualità ha l’opportunità di valorizzare e diffondere. Emblema del binomio gusto-salute, l’olio extra vergine di oliva biologico è davvero un “tesoro nel piatto”.

Perfetto anche nella cucina vegana e privo di rischi di intolleranze alimentari, offre sempre un alto standard qualitativo e consente un’eccellente presentazione al consumatore, valorizzando il collegamento del prodotto con il territorio.

Close
Compare
Wishlist 0
Open Wishlist Page Continue Shopping