Il Materiale

Come si distingue il materiale utilizzato per la creazione di un muro?
A seconda del materiale il muro può avere diverse caratteristiche,è importante identificare il peso specifico.
Il peso specifico è il rapporto tra il peso di un corpo ed il peso di egual volume di un’altra sostanza presa come termine di paragone (tale sostanza è l’acqua distillata a 4° C). Si effettua con appositi strumenti.
Ogni materiale ha proprietà fisiche, termiche, ottiche – chimiche.

PROPRIETA’ FISICHE
- DUREZZA: è la resistenza alla scalfittura. Viene riferita a quella di una serie di io minerali scelti ed ordinati secondo la durezza crescente (scala di Mohs) :
o talco
o gesso
o calcite
o fluorite
o apatite
o ortoclasio
o quarzo
o topazio
o corindone
o diamante
- TENACITA’: è la resistenza alla rottura, qualunque sia la causa. (urto, compressione, trazione..)
- FRAGILITA’: è la maggiore o minore attitudine a ridursi in frammenti per urto o compressione.
- SFALDATURA: è l’attitudine che presentano molte sostanze cristalline a rompersi secondo piani ben determinati e costanti, paralleli a facce reali o possibili del cristallo.
- MALLEABILITA’ E DUTTILITA’: si definiscono come l’attitudine più o meno pronunciata che hanno i corpi a essere ridotti rispettivamente in lamine od in fili sottili.
- SETTILITA’: è la proprietà di quelle sostanze che si lasciano tagliare, più o meno facilmente, con una lama di coltello, senza sgretolarsi.

PROPRIETA’ TERMICHE, ELETTRICHE E MAGNETICHE
- DILATABILITA’: i minerali, come tutte le altre sostanze, riscaldandosi si dilatano, cioè aumentano di volume. Tutti, a eccezione fatta dei minerali del primo gruppo, dilatandosi per riscaldamento si deformano.
- CONDUCIBILITA’ TERMICA: è l’attitudine che i minerali, come tutte le altre sostanze, presentano a condurre, in grado diverso, il calore nella loro massa, dal punto di più alta a quella di più bassa temperatura. Buoni conduttori sono i solfuri ed i solforali.
- STATO ELETTRICO: alcuni minerali assumono per strofinamento, compressione o riscaldamento, un sensibile stato elettrico, positivo ( ex Diamante e Calcite) o negativo(ex solfo) oppure positivo in un punto e negativo in un altro (ex quarzo, tormalina)
- CONDUCIBILITA’ ELETTRICA: è l’attitudine a condurre più o meno facilmente l’elettricità. Buoni conduttori sono i solfuri, i solforali ed alcuni ossidi.
- PROPRIETA’ MAGNETICHE: sono essenzialmente l’attitudine dei corpi ad essere attratti da una calamita; si distinguono in magnetici ( ex ferro, nichelio, magnetite, pirrotite) e non magnetico ( ex Quarzo, calcite, pirite).

PROPRIETA’ OTTICHE
- COLORE: rispetto a questa proprietà i minerali sono suddivisi in colorati ed incolori.
- TRASPARENZA: è diversa la proprietà dei minerali a lasciarsi attraversare dalla luce al microscopio, in minutissimi frammenti, sono nella totalità trasparenti ad eccezione della Pirite, magnetite, grafite.
- LUCENTEZZA O SPLENDORE: è il particolare modo di riflettere la luce..
- MONORIFRAZIONE O BORIFRAZIONE: la rifrazione è quel fenomeno per cui un raggio di luce, passando obliquamente da un mezzo ad un altro, subisce una deviazione. Quando si verifica una semplice deviazione del raggio luminoso si ha la monorifrazione ed i minerali si dicono monorifrangenti. Quando invece il raggio, oltre a subire una deviazione, subisce anche uno sdoppiamento, il fenomeno prende il nome di birifrazione e birifrangenti sono le sostanze che lo presentano.

PROPRIETA’ CHIMICHE
- GRADO DI FUSIBILITA’ : una scheggia di minerale, sorretta da una pinzetta, ed immersa in una fiamma, può fondere più o meno facilmente ( ex antimonite) o fondere solo ai bordi (ex ortoclasio) o non fondere affatto (ex quarzo).
- COLORAZIONE DELLA FIAMMA: un frammento di minerale o un filo di platino bagnato nella sua soluzione acquosa o acida, immerso nella fiamma conferisce a questa un diverso colore in relazione al metallo presente nel minerale, così il sodio colora la fiamma di giallo; il potassio di violetto pallido, il litio di rosso porpora, il calcio di rosso mattone, il rame di verde smeraldo….

a cura di: Negrino Giuliano