Quaderni di lavoro

L'olivicoltura, nel paese di Arnasco, per necessità produttive è legata a un'agricoltura di sostentamento povera e con notevole difficoltà di attecchimento delle giovani piante creando problemi di una produttività continua a causa della difficile irrigabilità del suolo.
Passando da un'agricoltura di sussistenza familiare ad una sempre più orientata alla commercializzazione è diventato necessario evitare alternanze produttive con intervalli di uno o due anni arrivando ad oliveti con produzioni costanti ogni anno.
L’uso di concimi più completi, anche nella conduzione biologica, porta ad attenuare questo problema che è completamente superato con l'uso dell'irrigazione.
Con l’attuazione di moderne tecniche d’irrigazione, che consentono di ridurre al minimo l’uso dell’acqua, è possibili usufruire di questa metodologia anche in zone con la scarsità di risorse idriche.
Questi progetti sono mirati alla rivalutazione del territorio e al recupero delle piante e del suolo.
I seguenti quaderni studiano nel dettaglio le caratteristiche già esistenti nel terreno agrario di Arnasco e il modo per migliorarle.